Vasto e dintorni

Località della riviera adriatica ricca di risorse turistiche, storiche e culturali. Mare, gastronomia e divertimenti rappresentano solo una parte di ciò che questa terra può offrire.

VastoAffacciata sulle acque cristalline dell'Adriatico, protetta da una cintura di vette appenniniche, Vasto da sempre è considerata una delle città più affascinanti del centro Italia. Amata e apprezzata per la sua storia antichissima che ebbe origine dall'eroe omerico Diomede, ammirata per le sue bellezze naturalistiche è una città unica dove si mescolano tradizione e modernità.

Vasto Vi aspetta con le sue mille opportunità grazie alle meravigliose spiagge immerse nella macchia mediterranea, capaci di stupire anche gli ospiti più esigenti.

VastoTuffarsi nelle acque di Punta Aderci, una delle più importanti riserve naturali regionali, o a passeggiare sulle le spiagge di Libertini e Punta Penna; arrampicarsi tra scogli e calette per scoprire i caratteristici trabocchi!

Vasto è il luogo ideale per chi cerca una vacanza all'insegna della natura e del relax ma con la possibilità di divertirsi e fare sport, trekking, andare in bicicletta o a cavallo.

Con la lunghissima spiaggia della Marina, Vasto offre un affascinante percorso naturalistico che parte dalla spiaggia di Mottagrossa e si chiude più a sud nell'area dunale protetta di Vasto Marina.

Sarà impossibile resistere ai suoi panorami mozzafiato, alle meravigliose sfumature blu del mare che si perdono tra il verde delle colline ed il giallo oro della sabbia finissima.

I tesori della città

VastoVasto è uno scrigno d'arte e cultura tutta da scoprire, un patrimonio storico ricco di sacralità e testimonianze di grandi personaggi racchiuso tra le mura di un bellissimo centro storico direttamente affacciato sul mare Adriatico. Rimarrai incantato visitando i palazzi storici che si affacciano sulla romantica loggia Amblingh, una tra le più belle passeggiate panoramiche d'Abruzzo, che scende verso Palazzo d'Avalos, la storica residenza dei Marchesi della città, per poi risalire alla scoperta del Castello Caldoresco e della Torre di Bassano, imperdibili capolavori architettonici.

Le origini di VastoIl Museo Archeologico, la Pinacoteca, il Teatro Rossetti, la Galleria d'Arte Contemporanea, il Museo del costume, insieme con la rassegna artistica Premio Vasto, ti condurranno in un viaggio attraverso l'archeologia e l'arte contemporanea. Non mancano i luoghi di culto a Vasto, se ne contano 26 tra chiese cattedrali e piccole cappelle; tra tutte primeggiano la cattedrale di San Giuseppe, che domina la piazza principale, e la chiesa di Santa Maria Maggiore, dalle ampie navate, che custodisce la preziosa Sacra Spina.

Tra le alternative da visitare, la casa di Gabriele Rossetti (ora sede del Centro Studi Rossettiani), che nacque a Vasto e morì in esilio a Londra, dove il figlio Dante Gabriel divenne uno degli esponenti di punta dei Preraffaelliti.

L'entroterra teatino... fantasia di paesaggio

La Loggia AmblinghL'Abruzzo, "Regione Verde d'Europa" dove natura e arte si fondono armoniosamente, dispone di un patrimonio storico-artistico tra i più straordinari e diversificati del Paese e ha numerose città d'arte, dislocate tra la montagna e il mare, in grado di incantare il visitatore. La medievale Guardiagrele, capitale del ferro battuto, Rocca S. Giovanni, Fossacesia con la splendida abbazia di San Giovanni in Venere, Fara San Martino, antico e suggestivo borgo di origine longobarda, celebre per i suoi marchi De Cecco, Del Verde e Cocco, produttori di pasta di qualità ineguagliabile, e Villa Santa Maria, la "Patria" dei cuochi più famosi del mondo.

Da un punto di vista naturalistico rivestono indubbio interesse i calanchi della valle dell’Alento e della valle del Foro, situati nel comprensorio di Fara Filiolum Petri, Bucchianico e Casalincontrada, e le cascate del Rio Verde, nel comune di Borrello, che, con un salto di circa 200 metri, rappresentano le cascate naturali più alte d'Italia e tra le maggiori d'Europa. Da segnalare anche i due laghi artificiali di Bomba e Casoli dove gli sbarramenti operati dall'uomo hanno creato un habitat favorevole per numerose specie ittiche, mentre nell'oasi di Serranella il fiume Aventino e il torrente Gogna, confluendo nel Sangro, danno vita ad un laghetto molto frequentato da uccelli palustri.

Il territorio montano, compreso nell'area del Parco Nazionale della Majella, offre noti centri di sport invernali quali la Maielletta, Passo Lanciano, Pizzoferrato, Gamberale e suggestivi scenari come il Blockaus o il Vallone di Santo Spirito.

Il faro di Punta PennaEmblema della frastagliata fascia costiera meridionale, che culmina, a pochi chilometri dal confine molisano, con la ripida e selvaggia scogliera di Punta Aderci, la Riserva Naturale Marina soprannominata "la piccola Normandia", sono i celeberrimi "trabocchi", formidabili e suggestive macchine da pesca su palafitte, simili a giganteschi ragni sospesi sul mare e unite alla terraferma da lunghe passerelle di legno. Queste straordinarie architetture, la più nota delle quali è, senza dubbio, il "trabocco di Turchino", che Gabriele D'Annunzio descrisse nel romanzo 'Il Trionfo della Morte' come "la grande macchina pescatoria, simile allo scheletro colossale di un anfibio antidiluviano", sono disseminate lungo tutta la costa che va da Francavilla al Mare fino a San Salvo, conosciuta, appunto, come La Costa dei Trabocchi.

Ed è su questi lidi che l'uomo, non sazio della generosità di Madre Natura, ha voluto inserire, sembra fin dalla notte dei tempi, elementi architettonici sublimi come i "trabocchi", solitarie palafitte legate alla terraferma da traballanti passerelle che resistono ostinate alle onde marine. Che meraviglia i trabocchi! Immobili, simili a giganteschi ragni sospesi sul mare, grandi tele intrecciate da mani indurite dal sale che catturano pesci guizzanti... Angeli musicanti, di notte, illuminati dalla bianca luce lunare, corde sonore pizzicate dal Vento che piangono al ricordo dei doni pretesi dal dio Nettuno...

L’Abruzzo e i Borghi:
  • Rocca San Giovanni
  • Fossacesia e l'Abbazia di San Giovanni in Venere
  • Fara San Martino: borgo di origine longobarda, famoso per i maestri pastai De Cecco, Del Verde e Cocco
  • Villa Santa Maria: "la patria" dei Cuochi più famosi del mondo
I luoghi verdi d'Abruzzo:
  • I calanchi della valle dell'Alento e del Foro
  • Le Cascate naturali del Rio Verde nel comune di Borrello definite le più alte d'italia e le maggiori in Europa
  • Il territorio montano